Vieni e Seguimi
Ultimo numero:
Anno: VIII: 2012/2013
Numero: 36
del 23-03-2013
Visualizza articoli
Archivio giornalini
    Gruppi

Catechisti
Consiglio Pastorale
Coro e Musicisti
Decor Ecclesiae
Giovani
Giovanissimi
Gruppo famiglie
Ministranti
O.F.S.
Schola Cantorum
Scout FSE
Servizio Segreteria
Vincenziane

  Area corrente

Documenti
Notizie

    Cerca nel sito...


...e nel Compendio del Catechismo!
  Liturgia

    Login
Nome utente:

Password:

 

Notizia

Tempo di corona virus

Gruppo: Generale

L’Aquila, 14 marzo 2020

 

Cari parrocchiani della parrocchia di sanSisto,

 mi permetto di entrare, in punta di piedi,nelle vostre case e portarvi il mio saluto di “Pace e Bene”.

Ho avvertito in questi giorni, il doveremorale di stare vicino a voi nell’affetto fraterno e nella preghiera.

Sono giorni di angoscia questi perchéstiamo facendo la drammatica esperienza di vedere il bene più prezioso, che èla salute e che, questa epidemia, sta mettendo a repentaglio con lepreoccupanti conseguenze socio-economiche coinvolgenti il mondo intero.

Però questi sono giorni “provvidenziali”in questo tempo di Quaresima che ci proietta verso la Pasqua e noi,come cristiani, siamo invitati a far diventare questi giorni di forzatainattività un’ occasione propizia per dedicarci in maniera più assidua allalettura e alla vita spirituale con la preghiera e l’esercizio della caritàfraterna.

Alla tentazione del “delirio dionnipotenza” (la vita è mia e ne faccio quel che voglio) o di sentirsiabbandonati (anche Dio mi ha lasciato solo), il cristiano è chiamato oggi ascrutare i segni dei tempi attraverso i quali Dio ci parla e ci rassicura cheLui, in Gesù crocifisso e risorto, è l’ultima parola, parola di vita e d’amoreper tutti noi suoi figli.

Guardiamo a casa l’immagine di GesùCrocifisso, quel volto tanto amato, adoriamo nella Santa Eucaristia ericonosciamo nella carne del fratello sofferente, e in questo sguardo dicontemplazione apriamo il nostro cuore alla speranza perché, anche questa voltae tutti insieme, siamo fiduciosi che “ce la faremo”!

Questa situazione difficile non è unarealtà da comprendere e accettare passivamente ma un’esperienza salutare davivere nella fede e in famiglia.

Saluto tutti e ciascuno di voi e virinnovo la mia vicinanza specialmente nella celebrazione quotidiana della S.Messa.

 A presto!

 P.Luciano  

 

 

14-03-2020



Indietro
 

Questa notizia/iniziativa pastorale è stata letta 57 volte