Vieni e Seguimi
Ultimo numero:
Anno: VIII: 2012/2013
Numero: 36
del 23-03-2013
Visualizza articoli
Archivio giornalini
    Gruppi

Catechisti
Consiglio Pastorale
Coro e Musicisti
Decor Ecclesiae
Giovani
Giovanissimi
Gruppo famiglie
Ministranti
O.F.S.
Schola Cantorum
Scout FSE
Servizio Segreteria
Vincenziane

  Area corrente

Documenti
Notizie

    Cerca nel sito...


...e nel Compendio del Catechismo!
  Liturgia

    Login
Nome utente:

Password:

 

Articolo di giornalino

Habemus Papam
Autore/i:


 

Il 13 Marzo 2013 il Cardinale Jorge Mario Bergoglio è stato eletto Papa prendendo il nome di Francesco.

Proprio quella sera (un po’ per caso a dire il vero e programmata con largo anticipo) era stata organizzata una cena in pizzeria con i giovanissimi e i cresimandi della nostra parrocchia, con lo scopo di fare amicizia e amalgamare i ragazzi che dall'anno prossimo spero continueranno tutti insieme il loro cammino di fede.

L'occasione è risultata propizia per sentirci ancora di più tutti uniti, ed è stato bello e gratificante vedere i ragazzi tutti in piedi davanti al televisore del locale a seguire rapiti ed emozionati il momento in cui il neoeletto Papa si è affacciato al balcone per la consueta benedizione.

Bergoglio è stato già soprannominato il Papa dei record: primo pontefice ad assumere il nome di Francesco, primo proveniente dal continente americano (più precisamente dall'Argentina) e primo gesuita ad essere stato eletto successore di Pietro.

Nato a Buenos Aires il 17 Dicembre 1936 da una famiglia di origini piemontesi, Papa Francesco ha da subito dimostrato grande attenzione verso i poveri e i più deboli, a cominciare dal nome, scelto in omaggio al Poverello d'Assisi e dichiarando "Vorrei una Chiesa povera per i poveri".

Appare una persona molto semplice e modesta: non indossa i classici paramenti papali, ma soltanto una croce di ferro. A Buenos Aires, inoltre, dove era Vescovo, viveva in un piccolo appartamento, cucinando da sé i pasti e spostandosi per la città utilizzando mezzi pubblici.

Vive, insomma, lo spirito francescano di cui, assumendo il nome di Francesco, si fa portavoce.

Chiedendo un po’ in giro emerge subito che si tratta di un Papa che piace e che forse riuscirà ad attirare verso Cristo molte persone che ora sono lontane.

La mia speranza personale, oltre che una vera e propria preghiera, è che possa far da traino e far innamorare della spiritualità fraterna di San Francesco, facendo nascere così tante nuove vocazioni all'interno di questo ordine che oggi sta vivendo una profonda crisi.

Tanti auguri Papa Francesco!

 


23-03-2013

Scarica il giornalino con l'articolo

Visualizza tutti gli articoli
 

Questo articolo è stato letto 1099 volte